SINTESI MAGAZINE
IL PERCORSO PER DIVENTARE COUNSELOR:
SCUOLA, TIROCINIO E DIPLOMA

Il Counseling in Italia, riconoscimenti e sbocchi

In Italia la professione di Counselor è regolamentata dalla legge n° 4 del gennaio 2013 che disciplina le professioni non organizzate in ordini e collegi. Questo significa che chiunque potrebbe legalmente praticare questa professione, senza dover esibire titoli o diplomi, basta infatti l’apertura di una partita iva e il rispetto delle leggi fiscali.

Ci si potrebbe chiedere allora: che validità può avere il diploma rilasciato da una qualunque scuola di Counseling? Dal punto di vista legale nessuna, mentre dal punto di vista sostanziale il diploma garantisce il cliente che si rivolgerà al professionista, sulla preparazione professionale del Counselor: quale scuola ha frequentato, il metodo di approccio utilizzato, gli eventuali aggiornamenti professionali, eventuali organi di controllo che vigilano sul comportamento deontologico dei propri associati.
Il diploma conta molto, ma ancora di più conta all’atto pratico quanto si riesce a svolgere con efficacia e con passione la professione. Questo ultimo aspetto verrà corroborato dalla risposta che proviene dai clienti stessi e che determinano, con il passa parola, il successo del Counselor.

Nonostante il mancato riconoscimento formale da parte del MIUR, grazie alla serietà e all’impegno prodotto dalle varie scuole e associazioni a livello nazionale, questa figura professionale è attualmente riconosciuta tanto da collaborare anche con altre figure professionali in ambito sanitario.

Possiamo notare infatti che sempre più strutture sanitarie includono nei loro team di lavoro anche il Counselor, in ruoli di sostegno umano nei confronti dei richiedenti cure, dimostrando l’apertura nei confronti della visione olistica suggerita anche dalla OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), per la quale la salute è

Uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza dello stato di malattia o di infermità.

OMS - 1948

Oltre alla possibilità di collaborare con le strutture sanitarie, i Counselor offrono supporto alle persone, in sedute private o di gruppo.
È abbastanza diffuso, inoltre, il ricorso a questa figura da parte di aziende che necessitano un intervento mirato a ristabilire l’armonia nelle relazioni interne.

Percorso formativo: in cosa consiste e come è strutturato

Possiamo affermare che non è tanto il diploma che fa il Counselor, quanto, invece, la sua preparazione e l’efficacia dell’approccio. Per questo motivo la scelta della scuola e del metodo proposto è fondamentale.
Più la proposta didattica e sistemica è in sintonia con l’orientamento personale dell’aspirante Counselor e più questi si troverà naturalmente a suo agio e in grado di fluire armoniosamente con la visione proposta dalla scuola prescelta.
Ogni scuola è diversa per indirizzo ma tutte rispettano uno schema didattico minimo comune, che potremmo riassumere così:

MATERIE ASPECIFICHE (propedeutiche) ………………………………………. 20%
MATERIE SPECIFICHE (di indirizzo) …………………………………………….. 45%
PERCORSO PERSONALE ………………………………………………………… 15%
TIROCINIO …………………………………………………………………………… 20%

Il monte ore totale varia generalmente dalle 650 alle 730 ore da svolgere in tre anni.

La scuola in Sintesi Personale

La scuola di Counseling in Sintesi Personale ad orientamento energetico propone un monte ore complessivo di 886 ore in quattro anni.
Il motivo di questa impostazione è da attribuire alla visione energetica che sta alla base di tutta la formazione. Il Counselor in Sintesi Personale ha sviluppato le conoscenze teoriche e pratiche che lo mettono in condizioni di comprendere il linguaggio energetico e di sviluppare i suoi canali di percezione personali.

I primi tre anni sono dedicati all’ acquisizione e sperimentazione di tutte le informazioni, mentre nel quarto anno si ha l’opportunità, attraverso il tirocinio, di mettere in pratica le conoscenze acquisite sotto la guida degli insegnanti, in affiancamento durante la conduzione di gruppi di lavoro formati dai nuovi studenti.
Tutto il percorso formativo è organizzato in moduli.

La Sintesi Personale non è solo una scuola di Counseling, ma costituisce un bagaglio di informazioni da utilizzare a compendio di qualsiasi professione, con particolare vocazione per quelle rivolte all’aiuto relazionale: le professioni sanitarie, assistenti sociali, psicologi, insegnanti, trainer, coach, risorse umane, osteopati, fisioterapisti, ecc. 

I due blocchi formativi principali sono distinti tra il triennio iniziale e l’ultimo anno, appositamente dedicato alla formazione per il Counseling.

Il primo blocco offre una preparazione che comprende: Psicologia, Fisiologia e Anatomia, Arte, Coscienza corporea, Recitazione, Fisica Quantistica, Salute e Alimentazione, oltre alla materia principale di indirizzo, Sintesi Personale, applicata alla crescita personale e allo studio dell’energia.
Tutte le materie vengono insegnate attraverso la visione della Sintesi Personale e tutti i docenti oltre alla preparazione professionale specifica, hanno frequentato per parecchi anni i corsi di Sintesi Personale.
L’approccio modulare proposto permette di scegliere eventualmente dei moduli specifici, senza l’obbligo di frequentarli tutti, offrendo agli interessati quelle pillole di conoscenza che maggiormente interessano la loro professione. 

Un fisioterapista potrebbe decidere per esempio di frequentare solo i moduli di Fisiologia e Anatomia, un insegnante quelli di Psicologia e Arte, un Trainer quelli di Coscienza corporea e Alimentazione e così via. 
C’è poi chi è interessato esclusivamente ad un percorso di crescita personale; in tal caso potrà frequentare solo i moduli di Sintesi Personale e, al termine dei tre anni, scegliere di continuare il lavoro su di sé partecipando ai gruppi di lavoro di crescita che proseguono oltre e al di fuori del programma della scuola.

Sul nostro sito sono elencate tutte le materie, i contenuti e i docenti, mentre i programmi specifici per ogni materia vengono forniti dalla direzione didattica su richiesta, nel momento in cui occorre valutare un piano individuale di frequenza, sulla base delle esigenze specifiche degli interessati.

Frequenza e costi

Le lezioni si svolgono durante i fine settimana (uno al mese per 8 mesi) più due incontri residenziali di quattro giorni (da giovedì a domenica) nei mesi di dicembre e giugno.
La giornata di lavoro inizia alle 9 fino alle 13 e riprende alle 15 fino alle 19. Ogni giornata costa 65€.
L’impostazione economica offre la massima libertà e flessibilità per ogni esigenza. La direzione didattica è a disposizione per personalizzare il percorso in base alle esigenze specifiche.

Vuoi farti un’idea più precisa? Scarica il calendario completo delle nostre lezioni.

COMPILA IL NOSTRO FORM

Vuoi intraprendere un percorso di crescita personale? Vuoi specializzarti per migliorare la tua posizione lavorativa?
Contattaci per ricevere tutte le informazioni o i chiarimenti che cerchi.

Continua a
leggere